Costellazioni familiari sistemiche

“Rappresentare, cioè mettere in scena la storia della propria famiglia è di grande aiuto per risolvere i conflitti interiori e vivere appieno il proprio destino: uno strumento di consapevolezza. E’ necessario accettare la realtà per ciò che è, senza rammarico, senza desiderare che sia diversa. In questo modo anche gli avvenimenti più terribili si trasformano in pace e forza. Tutto ciò che rifiutiamo si impossessa di noi. Tutto ciò che rispettiamo e integriamo, ci lascia liberi.” Bert Hellinger.

CHE COSA SONO

Le Costellazioni Familiari sono uno strumento molto potente ed efficace per lavorare su se stessi, per sciogliere i propri nodi e i propri conflitti che conducono ad uno stato di malessere ad una patologia o a un disturbo cronico. L’innovazione di questo metodo originario della Germania, ormai più che consolidato, consiste nel portare alla luce e sciogliere quelle dinamiche familiari che si trasmettono di generazione in generazione e che sono causa di malattie e disturbi sia psichici che fisici. Un problema di relazione? Un comportamento reiterato magari scegliendo lo stesso tipo di uomo o donna che ci ha già fatto soffrire in passato, un direttore che non fa che criticarci e bloccare la nostra creatività o autonomia. “Mettendo in scena” la storia della propria vita abbiamo la possibilità di lasciar andare una volta per tutte  quegli irretimenti che hanno causato dolore e senso di vuoto, quello che ne scaturisce può essere davvero risolutivo. Perché sistemiche? Esistono tanti sistemi, quello che ci viene in mente subito è l’ecosistema, di cui si parla molto, ma tutto attorno a noi è un sistema: il  sistema azienda, il sistema famiglia, il sistema amicizie e così via. In ogni sistema ci sono tante forze molto potenti per cui il singolo è per così dire responsabile per la parte che gli compete, spesso a sua insaputa, del funzionamento del tutto. Un altro esempio è il sistema assai complesso dell’organismo vivente. E’ abbastanza intuitivo pensare che da certi sistemi si possa uscire, per esempio da una associazione culturale o sportiva e da altri no, primo fra tutti l’ecosistema ma anche il sistema familiare. Quando si fa terapia familiare l’individuo è sempre collocato in un determinato contesto di relazioni, questo permette di trovare legami e connessioni quasi sempre inconsci, con destini difficili nel sistema-famiglia. ll metodo delle Costellazioni Familiari ci rende consapevoli sul funzionamento di certi processi destinati normalmente a restare e agire nell’oscurità e nello stesso tempo ristabilire il collegamento con le forze vitali delle origini, che lo stesso Hellinger chiama gli “ordini dell’Amore”. Finchè i cosiddetti Ordini dell’Amore vengono rispettati e seguiti, possiamo vivere con serenità le nostre relazioni e la vita sarà senza gravi difficoltà o problemi. Se gli Ordini dell’Amore non vengono rispettati, ci saranno conflitti e problemi nelle relazioni, ci potranno essere anche conseguenze molto gravi come malattie fisiche e psichiche e la morte.

COME SI SVOLGE UNA SESSIONE

La persona porta un proprio tema o problema, ad esempio il rapporto con la madre o col marito, o una fobia come la paura di volare, un blocco o un’emozione apparentemente inspiegabili. Dopo un breve colloquio con il costellatore necessario ad individuare eventi familiari di particolare importanza ad esempio un incidente, una separazione, la morte di una persona cara…il costellatore invita la persona a “mettere in scena” alcuni membri della propria famiglia d’origine o di quella attuale, scegliendone i rappresentanti tra i presenti (ad esempio una persona per se stesso, una per la madre, uno per il padre). La scelta viene guidata dall’intuizione e dalla consapevolezza corporea, più che dal ragionamento o dalle somiglianze coi familiari che si vuole rappresentare. Il soggetto poi si siede e assiste allo sviluppo dei movimenti dell’anima tra i rappresentanti: da quel momento in avanti, essi hanno infatti accesso alle emozioni e persino ai sintomi fisici delle persone che rappresentano. Spiegarlo a parole è davvero difficile ma quando si fa esperienza, nella sessione, tutto avviene in maniera naturale e spontanea. Obbedendo all’energia che percepiscono, e che si rivelano essere quelle dei “personaggi” interpretati, i rappresentanti si spostano assumendo via via nuove posizioni sulla scena (i movimenti dell’anima, appunto), e può accadere che abbiano anche qualcosa da dire, oppure si sentano di cadere a terra, di non appartenere a quella famiglia o “sistema”, e così via. Succede che i “rappresentanti” provino sentimenti e dicano parole che erano propri delle persone rappresentate, senza che ne sapessero nulla. Il costellatore ha il compito di “decifrare” la situazione e le dinamiche nascoste che generano nella famiglia malattie, disarmonie e malessere.

A COSA SERVONO

Il metodo è rivolto principalmente a chi intende risolvere problematiche legate alla propria storia familiare sia passata che attuale. E’ un metodo riconosciuto che viene utilizzato anche da medici, psicologi e psicoterapeuti (per sbloccare determinate problematiche nella terapia di coppia oppure in caso di traumi), educatori, assistenti sociali (per bambini abbandonati, per le vittime di abusi e i loro aggressori), a scuola (una classe è un sistema, coi suoi esclusi, i suoi grandi e i suoi piccoli, chi gioca a fare il buono e chi il cattivo…) e in azienda: anche istituzioni, classi e aziende hanno una loro “anima di gruppo”, e spesso vi si riproducono dinamiche simili a quelle familiari: ci si può comportare con i superiori come con i genitori, coi bambini come con i figli, coi collaboratori come con i partner, scambiare il capo col proprio padre….  Anche da semplici spettatori e senza mettere in scena la propria famiglia, è possibile guarire da irretimenti e fare chiarezza dentro di sé, poiché si è entrati a far parte del campo energetico della famiglia o del sistema rappresentato. In realtà, ogni storia e ogni sistema, hanno quasi sempre qualcosa da insegnarci a livello profondo. Molto spesso, inoltre, chi viene scelto a interpretare un determinato ruolo non viene scelto a caso, ma in tal modo gli viene offerta un’opportunità per vedere una parte di sé che non riesce o non vuole vedere, dando magari inizio a un lungo processo di trasformazione interiore.

Per curiosità, informazioni o prenotare un’appuntamento chiamami al 345-2161315. A presto, Paola

Nessun commento

Lascia un commento